Siete CREATIVI? Siete stanchi di essere sfruttati?

Inviate le vostre storie a: creativevendetta@gmail.com

martedì 1 marzo 2011

All in the family

Il nepotismo ci fa incazzare e in Italia è da sempre costume diffuso.
Nicola ci segnala un dettaglio estrapolato dal form dedicato all'inserimento dei CV sul sito della RAI:

"Ciao.
Eccomi di nuovo a suggerire qualcosa che reputo importante per la nostra categoria.
In ambito televisivo, si sa, la meritrocazia non è sicuramente il punto forte ed è la RAI a darcene conferma.
Un bel giorno decido di inviare il mio curriculum tramite il sito della RAI e, stupendomi, trovo il solito link "Lavora con noi". Bene, non è niente male il loro sito!
Infatti si può caricare il proprio curricula sul data base della televisione di Stato, prima però compilando un form di 5 pagine abbastanza dettagliate... anzi, molto dettagliate, soprattutto alla quinta e ultima pagina.
Vi è una domanda che mi ha scosso e innervosito all'ennesima potenza:

Altre informazioni
Ha parenti o affini che lavorano nel Gruppo Rai?  

Vabbè, non vado più avanti, questo dice già troppo!!!"

3 commenti:

  1. Ciao!
    io ho trovato questa domanda in applicazioni per molte aziende, in teoria serve a bloccare l'assunzione diretta di parenti e affini, però credo che in ogni azienda ci siano dei margini di discrezionalità! (ps: io sono entrata in Rai con regolare selezione e non ho parenti nè conoscevo nessuno)

    RispondiElimina
  2. in realtà serve come dice Chiara a bloccare l'assunzione di troppi parenti. lo so perché ho lavorato in Rai. infatti tra noi contrattisti girava la battuta: se sei sposata a uno della rai non ti prendono, ma se ce l'hai come amante sì (perché in quel caso non sei parente). comunque questo vale solo per gi outsider. c'è una fetta di popolazione che è regolata da leggi proprie.

    RispondiElimina
  3. c'è di peggio...

    RispondiElimina